Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Bergamo in Comune | Marzo 4, 2024

Scroll to top

Top

One Comment

DOLLARO, NATO, CINA-RUSSIA, EUROPA ED UCRAINA

DOLLARO, NATO, CINA-RUSSIA, EUROPA ED UCRAINA

.

Venticinquesima parte – Se la Scizia, la Persia e la Cina si accordano senza Roma, allora quest’ultima trema dalle fondamenta.

Se si accordano anche con Roma, allora… “Delenda Carthago!” (ovvero: le finanziarie nord-atlantiche, se preferite).

.

Con la piena approvazione di Mosca il presidente cinese Xi ha incontrato il presidente iraniano Raisi, ratificando venti (venti!) accordi commerciali (e anche d’altro genere) di importanza strategica globale.

Sarà meglio tenere in ampia considerazione l’attuale visita al governo della Repubblica italiana di un rappresentante di quello della Repubblica Popolare Cinese che è venuto a ricordare che nel 2019 i due governi avevano liberamente firmato un protocollo di intesa per lo sviluppo strategico delle relazioni commerciali, della logistica e delle infratrutture.

La cosiddetta “Belt and Road Initiative” che il governo cinese sta portando avanti con notevole successo sia in Asia che in Africa, ottenendo anche importanti risultati in termine di pacificazioni e di cessazione di conflitti: Afghanistan e Tigrè, ad esempio.

Ovviamente i “falchi “ delle finanziarie nord-atlantiche, insieme a Banca Centrale Europea e NATO (l’Unione Europea conta come il due di picche quando briscola è bastoni) sono furibondamente contrari ad accordi di questo tipo e, considerata anche la scarsissima rappresentatività popolare del “trionfante e debole al tempo stesso” ceto politico italico, possiamo stare sicuri che ne vedremo di brutte…

Per cui per ora ci limitiamo a raccontare del viaggio “trionfante e forte al tempo stesso” del presidente iraniano a Pechino.

Viaggio di fatto ignorato dal sistema mediatico nostrano (di proprietà delle finanziarie nord-atlantiche, se qualcuno se ne fosse dimenticato), nonostante la sua enorme valenza strategica e geo-politica.

È stato un po’ come se nel maggio 1939 la stampa di regime italiota avesse censurato la visita di Galeazzo Ciano al Salon Kitty… Oops! …alla Cancelleria di Berlino per firmare il “Patto d’Acciaio”, con tutte le conseguenze che ne sono derivate…

.

https://www.globaltimes.cn/page/202302/1285469.shtml

https://www.tehrantimes.com/news/481961/Hand-in-hand

.

.

Narra il Quotidiano del Popolo di Pechino:

Il presidente cinese Xi Jinping ha incontrato il presidente iraniano Ebrahim Raisi martedì a Pechino, dove hanno concordato di approfondire la collaborazione strategica globale Cina-Iran nell’ambito di piattaforme multilaterali come le Nazioni Unite e l’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai (SCO) e iniettare energia positiva per la pace, sia essa regionale o globale.

La visita di tre giorni di Raisi in Cina – la prima da quando è entrato in carica nell’agosto 2021 – accelererà l’attuazione dell’accordo di venticinque anni tra i due paesi, hanno affermato gli esperti cinesi.

Questo incontro tra i due politici guiderà anche la cooperazione bilaterale a un livello superiore, sottolineando la profonda fiducia reciproca tra i due paesi nonostante le incertezze geopolitiche.

La Cina ha sempre visto e sviluppato le sue relazioni con l’Iran da una prospettiva strategica, ha detto Xi a Raisi, osservando che indipendentemente da come cambi la situazione internazionale e regionale, la Cina svilupperà fermamente una cooperazione amichevole con l’Iran, spingendo per un nuovo sviluppo della collaborazione strategica Cina-Iran per svolgere un ruolo positivo nella pace mondiale e nel progresso umano.

La Cina sostiene l’Iran nella salvaguardia della sua sovranità, integrità territoriale e dignità nazionale e sostiene la sua lotta contro l’unilateralismo, l’egemonia e le forze esterne che interferiscono negli affari interni dell’Iran e ne sabotano la stabilità, ha affermato Xi.

La parte cinese è inoltre disposta ad approfondire la collaborazione globale approfondendo la cooperazione nel commercio, nell’agricoltura, nell’industria e nelle infrastrutture, nonché ampliando la cooperazione nell’ambito della “Belt and Road Initiative”.

Da parte sua, Raisi ha affermato che l’amicizia collaudata tra Iran e Cina è diventata ancora più solida con il passare del tempo.

Essendo due grandi paesi indipendenti, le relazioni Iran-Cina si basano sullo spirito del rispetto reciproco e sono collaboratori strategici sinceri degni di fiducia reciproca.

L’impegno dell’Iran ad approfondire e migliorare la collaborazione strategica globale Iran-Cina è incrollabile e non sarà influenzato da alcun cambiamento nella situazione internazionale e regionale, ha sottolineato Raisi.

Dopo l’incontro, i due leader hanno assistito congiuntamente alla firma di una serie di documenti di cooperazione bilaterale nei settori dell’agricoltura, del commercio, del turismo, della protezione ambientale, della salute, dei soccorsi in caso di calamità, della cultura e dello sport e hanno rilasciato una dichiarazione congiunta.

.

.

Esperti cinesi hanno affermato che, contrariamente all’influenza calante degli USA in Medio Oriente, i paesi della regione, compreso l’Iran, stanno cercando relazioni diversificate tra di loro, il che rafforza la costruzione di un mondo multipolare libero dall’egemonia statunitense.

Durante l’incontro tra i due capi di stato, entrambi hanno sottolineato il rifiuto dell’unilateralismo, dell’egemonia e dell’ingerenza straniera negli affari interni dell’Iran.

Gli esperti cinesi ritengono che, contrariamente al declino dell’influenza degli USA in Medio Oriente, le iniziative di sviluppo e sicurezza proposte dalla Cina svolgeranno un ruolo più attivo nella promozione della pace e della stabilità e nella risoluzione dei conflitti.

“Lo sviluppo di amichevoli relazioni di cooperazione tra Cina e Iran favorisce il benessere dei due popoli e la stabilità in Medio Oriente e non prende di mira terzi”, ha dichiarato Wang Wenbin, portavoce del ministero degli Esteri cinese.

Xi ha elogiato la volontà dell’Iran di migliorare le relazioni con i paesi vicini, sostenendo i paesi della regione per risolvere le controversie attraverso negoziati e svolgendo un ruolo costruttivo nella pace e stabilità regionale.

La Cina continuerà a svolgere un ruolo costruttivo nella ripresa dei negoziati completi sull’accordo nucleare iraniano e nel sostenere l’Iran a salvaguardare i suoi diritti legittimi, aiutando la questione nucleare a risolversi presto, ha detto a Raisi.

Rispetto agli Stati Uniti, la Cina è perfettamente in grado di mantenere buone relazioni sia con l’Arabia Saudita che con l’Iran, è stato formalmente affermato, riferendosi alla lunga ostilità tra questi due paesi: “Prima di tutto, la Cina non interferisce negli affari interni di altri paesi. In secondo luogo, la Cina ha sempre cercato la cooperazione, piuttosto che incoraggiare il confronto. Di fronte alle controversie regionali, la Cina ha sempre svolto un ruolo nel promuovere colloqui di pace e allentare le tensioni “.

.

Ribadisce Tehran Times:

Un proverbio cinese dice “sulla stessa barca in una tempesta” (风雨同舟 più o meno equivalente a: un problema condiviso è un problema dimezzato) ed indica che Teheran e Pechino condividono molte opinioni e affrontano minacce e pericoli comuni tra cui il terrorismo, l’unilateralismo degli USA e la diffusione di notizie false da parte del sistema mediatico occidentale.

Nell’incontro con Xi, Raisi ha affermato che Cina e Iran sono alleati in tempi difficili e che legami più stretti tra le due nazioni potrebbero migliorare la sicurezza globale.

Raisi ha elogiato la cooperazione strategica tra Iran e Cina come testimonianza dell’impegno delle due nazioni a far progredire le relazioni e ha chiesto misure per realizzare completamente questi accordi nonostante l’opposizione di nemici ai crescenti legami tra Iran e Cina.

“A friend in need is a friend indeed” – “Un amico si vede nel momento del bisogno”.

.

Risulta semplicemente evidente come il mondo stia girando.

E sta girando in fretta e in un modo completamente diverso da come ce lo stanno raccontando qui.

La Fortezza Europa… Oops! …l’Unione Europea appare essere sempre più politicamente isolata dal resto del mondo con una classe politica, non eletta ma nominata o eletta con quote paurose di astensionismo, completamente scollegata dai propri popoli.

Questa classe politica, molto semplicemente, non è all’altezza delle prove che i tempi impongono e può solo fare da serva agli interessi di coloro che la dominano e che non vogliono comparire (anche se questo sta diventando sempre più un segreto di Pulcinella).

.

.

Basti dire che esistono dei politici di provincia che, poche settimane prima di questi accordi tra Iran e Cina destinati sì a cambiare l’economia globale, si sono messi ad attaccare la Repubblica Islamica affiggendo striscioni anti-iraniani dai propri municipi, magari proprio di fianco alla bandiera di uno stato estero coinvolto in un conflitto…

Comportamento non solo in teoria proibitissimo dalle leggi della Repubblica italiana, ma anche dimostrativo della completa incapacità di comprendere come si sta trasformando il mondo in cui viviamo.

Questo mondo non è un “Reality Show”, una farsa in cui si possono fare e disfare impunemente tante scempiaggini, ma è l’unico che abbiamo e dobbiamo saperci stare dentro per indirizzarlo al meglio, soprattutto quando la situazione è quella brutta attuale.

.

.

E oggi schierarsi e appoggiare le finanziarie nord-atlantiche e la NATO, insieme ai loro servi della Banca Centrale Europea e della Fortezza Europa… Oops! …dell’Unione Europea, oggettivamente non è una scempiaggine, ma è una azione criminale allo stesso modo di come lo fu l’appoggiare entusiasticamente le visite del Ministro degli Esteri del Regno Galeazzo Ciano al Salon Kitty… Oops! …alla Cancelleria di Berlino.

.

Marco Brusa

Bergamo, 17.II.2023

.

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-26/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-25/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-24/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-23/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-22/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-21/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-20/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-19/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-18/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-17/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-16/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-15/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-14/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-13/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-12/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-11/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-10/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-9/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-8/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-7/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-6/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-5/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-4/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-3/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-2/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina/

.

Comments

  1. Enrico Masseroli

    la lunga spataffiata poteva essere sintetizzata: terrificante vedere come il regime capitalista cinese supporti il regime oscurantista e criminale in Iran. Possiamo immaginare le donne e i giovani iraniani finalmente liberi grazie alla cooperazione “culturale e sportiva” con la Cina! Esattamente all’opposto dell’internazinalismo proletario, si benedice, come tutti i gruppi fascio-nazisti tra loro sodali, la non ingerenza nei crimini…ops negli affari interni.

Submit a Comment