Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Bergamo in Comune | Giugno 22, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

DOLLARO, NATO, CINA-RUSSIA, EUROPA ED UCRAINA

DOLLARO, NATO, CINA-RUSSIA, EUROPA ED UCRAINA

Diciannovesima parte – Analogie con la Prima Guerra Mondiale, dice Henry Kissinger, e i Cinesi concordano.

.

Nelle nostre quotidiane letture su internet per informarci su che cosa dicono “gli altri” [o “il nemico” secondo le sciagurate definizioni di coloro che all’Arco della Pace di Milano si sono messi ad incitare alla guerra (sic)] abbiamo trovato questo articoletto pubblicato su Global Times che altro non è che la versione in rete del Quotidiano del Popolo di Pechino.

Ve ne forniamo la traduzione in lingua italiana.

https://www.globaltimes.cn/page/202212/1282106.shtml

.

L’attuale stallo invernale nel conflitto Russia-Ucraina “non è un segno di pace” dal momento che nessuna delle due parti accetterà un compromesso.

.

Nel decimo mese del conflitto Russia-Ucraina, quando le operazioni militari stanno rallentando a causa dell’inverno gelido, gli osservatori neutrali vedono scarse possibilità di negoziati per la pace nel prossimo futuro dal momento che nessuna delle due parti è pronta a scendere a compromessi per trovare un minimo di terreno comune per una trattativa.
Henry Kissinger, l’ex Segretario di Stato americano, in un articolo pubblicato sulla rivista britannica The Spectator sabato 18 dicembre ha chiesto la costituzione di un organismo “per raggiungere una pace negoziata” ora che la crisi potrebbe essere giunta ad un punto critico dopo che l’inverno ha messo in pausa le operazioni militari su larga scala.
Kissinger ha paragonato l’attuale situazione del conflitto Russia-Ucraina a quella dell’agosto 1916 durante la Prima Guerra Mondiale: i principali combattenti erano esausti dopo due anni di guerra e milioni di vittime per cui avevano iniziato a considerare alcune possibilità per porre fine a quel massacro.
Però nessun possibile compromesso poteva giustificare i sacrifici già fatti, nessuna delle due parti voleva apparire debole e nessun governante aveva alcuna fretta di avviare un formale processo di pace.

.

“La ricerca della pace e dell’ordine ha due componenti che a volte vengono considerati contraddittori: il perseguimento di una condizione di sicurezza e la necessità di atti di riconciliazione”, ha scritto Kissinger.

Alcuni osservatori cinesi concordano con le similitudini citate da Kissinger, sia la Russia che la NATO nell’attuale conflitto sono esaurite, ma nessuna delle due è disposta a scendere a compromessi per prima.

Lo stallo sta per prolungarsi e permangono rischi di escalation.

.

Il professor Zhang Hong, ricercatore associato presso l’Istituto di studi russi, dell’Europa orientale e dell’Asia centrale dell’Accademia cinese delle scienze sociali, ha dichiarato al Global Times che eventuali colloqui di pace sono improbabili durante questo inverno in seguito alle recenti ulteriori sanzioni occidentali alla Russia e ai continui aiuti all’Ucraina, così come a causa del nuovo ciclo di attacchi della Russia contro l’Ucraina.

Il presidente russo Vladimir Putin ha incontrato i suoi capi militari venerdì, lo stesso giorno in cui la Russia ha lanciato un’altra ondata di missili contro le infrastrutture dell’Ucraina, mentre ,secondo una notizia riportata dalla BBC, Kiev accusa la Russia di pianificare un’offensiva ad ampio raggio per l’inizio del nuovo anno, questo nonostante le recenti sconfitte militari russe.

.

Il professor Wu Xinbo, preside dell’Istituto di studi internazionali dell’Università di Fudan, ha dichiarato sabato alla conferenza annuale del Global Times che l’Ucraina non vuole fermare le sue controffensive, mentre la Russia spera di adeguarsi e riconquistare il vantaggio sul campo di battaglia.

La volontà degli Stati Uniti di consolidare i propri interessi ha avuto il sopravvento e alimenta il conflitto anche per indebolire completamente la Russia, placare l’Ucraina e legare l’Europa alle politiche statunitensi.

Le parti coinvolte hanno una forte volontà di continuare le azioni militari piuttosto che iniziare colloqui di pace, ha detto il professor Wu.

Il professor Zhang ha predetto che lo stallo continuerà nelle prossime settimane e che ulteriori aiuti militari occidentali all’Ucraina potrebbero provocare attacchi russi di livello superiore, portando a un’escalation della situazione.
“Finora, non si riescono a vedere indicazioni chiare su come il conflitto potrebbe finire”.
.
Giovedì è arrivata la notizia che l’amministrazione Biden sta finalizzando i piani per inviare il sistema di difesa missilistica Patriot in Ucraina, ha riferito la CNN, citando due funzionari statunitensi dell’amministrazione, questo piano dovrebbe essere approvato dal capo della difesa e dal presidente.
Il ministero degli Esteri russo ha avvertito giovedì che se gli Stati Uniti dovessero fornire sofisticati sistemi di difesa aerea all’Ucraina, quei sistemi e gli eventuali equipaggi che li accompagnano sarebbero un “obiettivo legittimo” per l’esercito russo.
.
Potranno anche “emergere segnali di colloqui di pace” ogni tanto in futuro, ma gli analisti cinesi non sono ottimisti riguardo a progressi sostanziali, poiché le posizioni delle parti sono troppo distanti per trovare un terreno comune per i colloqui e nessuna delle due parti vuole scendere a compromessi.
Il professor Wu ha indicato un possibile scenario in cui le parti coinvolte “proporranno colloqui di pace” pur effettuando continui attacchi militari.
Quando i combattenti saranno troppo esausti per continuare le azioni militari, potrebbe realizzarsi una tregua “de facto”.
Ma tale tregua in termini politici non significherebbe alcun accordo di pace.
.
Gli osservatori hanno avvertito che il conflitto è diventato sempre più un fattore chiave per rimodellare l’equilibrio regionale e globale.
Più a lungo dura, maggiore è il pericolo che rappresenta per il mondo.

.

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-20/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-19/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-18/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-17/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-16/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-15/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-14/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-13/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-12/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-11/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-10/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-9/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-08/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-7/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-6/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-5/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-4/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-3/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina-2/

http://www.bergamoincomune.it/dollaro-nato-cina-russia-europa-ed-ucraina/

Submit a Comment