Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Bergamo in Comune | Novembre 29, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

INCONTRO PUBBLICO DI RESTITUZIONE DEL PERCORSO DI PARTECIPAZIONE DEL PARCO OVEST 2

INCONTRO PUBBLICO DI RESTITUZIONE DEL PERCORSO DI PARTECIPAZIONE DEL PARCO OVEST 2

Per ricevere il link per partecipare all’incontro è necessario effettuare l’iscrizione al seguente link entro le ore 8 di martedì 18 gennaio:

https://www.comune.bergamo.it/form/restituzione-parco-ovest2

.

In data 09 dicembre 2021 alcuni cittadini di Bergamo che avevano preso parte al “percorso di partecipazione legato al Parco Ovest 2”, hanno ricevuto una gentilissima comunicazione dal Servizio Reti di Quartiere del Comune di Bergamo con cui gli si comunica che “dopo i primi quattro incontri, è stato organizzato un nuovo incontro di restituzione del percorso di partecipazione, in vista dell’approvazione del piano Parco Ovest 2”.

Tale incontro era stato programmato per giovedì 16 dicembre alle ore 20.45, in modalità online ed il giorno prima è stato comunicato, tramite una seconda educatissima comunicazione, “che l’incontro è stato riprogrammato in data martedì 18 gennaio 2022 alle ore 20.45, per favorire una maggiore promozione della serata”.

.

A proposito di questo rinvio in rete sono girati alcuni commenti e ne citiamo, come esempio, solo uno tra i vari ricevuti: “A caldo l’impressione è che il contrordine non sia partito dal Comune, ma da qualchedun altro. Evidentemente non sono ancora completamente d’accordo sul progetto finale e durante le feste devono definire qualcosa”.

Comunque queste sono solo illazioni su un aspetto tutto sommato marginale.

.

Lo stesso 9 dicembre un cittadino di Bergamo si è permesso di inviare la seguente richiesta e-mail (che abbiamo ricevuto solo in seguito per conoscenza dell’intera sequenza di avvenimenti) al Servizio Reti di Quartiere:

“Buongiorno,

nel ringraziare della segnalazione del nuovo incontro chiedo cortesemente che mi sia inviata quanto prima via email tutta la documentazione aggiornata relativa ai progetti previsti nell’area del Parco Ovest II (Piano attuativo, parco, viabilità e prestazioni pubbliche previste), che presumo verrà presentata il 16 pv nel corso dell’incontro stesso, per prenderne visione.

In attesa di quanto richiesto ringrazio anticipatamente

(lettera firmata)”

.

Dal momento che non era arrivata nessuna risposta il medesimo cittadino si è permesso di inviare il 13 dicembre un sollecito:

“Buongiorno, non avendo avuto riscontro alla mia precedente, sollecito quanto richiesto il 9/12 scorso, cioè l’invio di tutta la documentazione aggiornata relativa ai progetti previsti nell’area del Parco Ovest II (Piano attuativo, parco, viabilità e prestazioni pubbliche previste), prima dell’incontro previsto per il 16/12.

Diversamente mi venga chiarito il motivo del mancato invio di quanto richiesto, peraltro a seguito di un incontro pubblico della massima importanza, comunicato con minimo anticipo (solo una settimana…) rispetto alle tempistiche opportune per tale evento.

Cordialmente

(lettera firmata)”

.

Una prima risposta arriva il 3 gennaio dall’assessore alla partecipazione e reti sociali che informa di avere girato la “richiesta all’ufficio urbanistica per competenza” e il giorno dopo arriva la risposta formale alle richieste:

“Gentile (omissis),

ringraziandola per il contatto, le trasmettiamo la risposta fornita dal servizio competente.

In vista dell’incontro pubblico di gennaio e vista la richiesta riferita alla trasmissione delle documentazioni e delle slide relative ai progetti di realizzazione di Piani Attuativi degli Ambiti di Trasformazione,

– posto che si conferma, naturalmente, come la documentazione progettuale presentata al Comune di Bergamo dai soggetti interessati per i Piani Attuativi di Ambiti di Trasformazione non sia disponibile sino agli atti di approvazione

– per quanto concerne le slide, che verranno presentate pubblicamente in occasione dell’incontro e, come sempre fatto, successivamente rese disponibili a tutti pubblicandole on line, si precisa che non verranno rese disponibili sino al momento dell’incontro pubblico giacché è in quella sede che tali materiali verranno adeguatamente illustrati e spiegati.

Cordiali saluti,

Servizio Reti di Quartiere”

.

Il giorno stesso il medesimo cittadino non può fare altro che rispondere amaramente al Comune:

“Spett.li Uffici,

ringrazio per la pronta risposta, che mi nega l’accesso in qualunque forma alla documentazione richiesta, come peraltro successo nei precedenti incontri, e che giudico essere comportamento e prassi amministrativa ‘naturale’ solo per voi.

Ciò detto, nella vostra risposta non ravvedo alcuna motivazione valida al negarmi quanto richiesto, e pertanto rinnovo, per l’ennesima volta, la mia richiesta di invio della documentazione richiesta.

Qualora ricevessi un ulteriore diniego mi si precisi più specificatamente quali siano le cause specifiche ostative, cioè, in altre parole, quali normative, regolamenti, articoli del regolamento edilizio, o qualsivoglia motivo sia di ostacolo alla mia richiesta.

In attesa di vostre saluto cordialmente

(lettera firmata)”

.

Sul web questi eventi sono stati fatti circolare e, come vedete, anche noi siamo stati informati con richieste di fare sapere la nostra opinione che ora comunichiamo pubblicamente dopo averla già fatta circolare tra poca e scelta compagnia.

.

Gli Atti Pubblici non possono essere secretati (tranne alcuni relativi al Ministero della Difesa), altrimenti non sarebbero più “atti pubblici”.

Però la documentazione comunale relativa ad una trattativa con un privato può essere classificata come “riservata” perchè non costituisce ancora “atto pubblico” e lo diventa quando viene presentata formalmente non necessariamente solo in Consiglio Comunale o in Giunta.

Diverso è il discorso per quanto riguarda la cosiddetta “partecipazione della cittadinanza” ed è ovvio che, se i documenti non vengono “partecipati”, non si può in alcun modo parlare di “percorso partecipativo”.

.

I “lapsus freudiani” che si notano nella terminologia utilizzata dal Comune sia nel Programma di Restituzione ParcoOvest2 che nella risposta alle richieste del cittadino sono parecchio eloquenti e vediamo di elencarli:

  • Tre ore di incontro in tutto su un argomento di secondaria importanza come è il ParcoOvest2…

  • Quarantacinque minuti (sic) di “Confronto con i partecipanti all’incontro” e poi la conclusione.

  • Stupendo l’utilizzo delle parole “confronto” e “conclusione” che significano “discussione più o meno animata, dibattito tra sostenitori di posizioni diverse” e “azione e risultato del concludere”.

La terminologia della lingua italiana non è una scienza esatta come la matematica (ed è noto che i matematici non litigano mai), però non è nemmeno una scienza soggettiva come la psichiatria [ed è noto che gli psichiatri non fanno altro che litigare e spararsi opinioni diverse tra loro (uno di loro recentemente è persino passato al clericalismo cristiano-ortodosso scissionista, ma non divaghiamo questo non c’entra con il rock ‘n roll)]; però l’impiego di certi termini dà da pensare.

Si direbbe quasi che chi ha deciso di usarli abbia deciso in partenza che la “restituzione del percorso pubblico” sarà conflittuale e che comunque non gliene importerà più di tanto, visto che in quarantacinque (sic) minuti si arriverà alla conclusione che ha tutta l’aria di voler essere definitiva.

  • Coloro che hanno scritto nella risposta al cittadino come “la documentazione progettuale non (sarà) disponibile sino agli atti di approvazione” evidentemente manco si sono accorti che questa affermazione è incompatibile con un qualsiasi percorso di partecipazione della cittadinanza inteso, sempre secondo la definizione di un dizionario, come “azione e risultato del partecipare a qualcosa, del prendervi parte”, ma lo restringe alla sola seconda definizione: “il rendere noto qualcosa”.

  • Questa interpretazione viene rafforzata dall’altra frase “in quella sede (…) tali materiali verranno adeguatamente illustrati e spiegati”, quest’ultimo termine significa “rendere manifesto, far conoscere, far sapere” e “rendere chiaro, comprensibile ciò che appare oscuro” e queste sono condizioni che in un percorso di partecipazione della cittadinanza dovrebbero essere permanenti e non limitate a quarantacinque (sic) minuti di “Confronto con i partecipanti all’incontro” (sic, di nuovo).

  • Totalmente assente ogni termine dedicato alla ricezione delle osservazioni e proposte dei cittadini partecipanti ed è evidente come questo implichi che le decisioni siano prese in funzione delle sole trattative ente pubblico / investitore privato dei “Piani Attuativi di Ambiti di Trasformazione” e non in funzione della partecipazione della cittadinanza all’evoluzione dell’urbanistica cittadina.

.

Stante questa situazione, di cui prendiamo atto, è evidente che saremo presenti con la migliore attenzione all’ “incontro pubblico di restituzione del percorso di partecipazione del Parco Ovest 2” (dubbio assolutamente secondario: ma una definizione più sintetica secondo il principio di “a buon intenditore poche parole” proprio non si riusciva a formularla?).

Tuttavia non prevediamo di intervenire al “Confronto con i partecipanti all’incontro”  visto che quarantacinque minuti sono veramente troppo pochi e visto che la mente ha bisogno di un minimo di tempo per elaborare quanto sarà (a sorpresa, aggiungiamo) “adeguatamente illustrato e spiegato” in quella sede.

I nostri commenti e le nostre osservazioni arriveranno in seguito, dopo una opportuna riflessione, su queste pagine e altrove.

Auspichiamo comunque che sarà ancora possibile fare questo “in positivo” e non con considerazioni “amare”, come il cittadino che ha richiesto la documentazione è stato obbligato a tirare in “Conclusione”.

.

Bergamo, 14.I.2022

Ing. Marco Brusa

.

http://www.bergamoincomune.it/parco-ovest-2-restituzione-percorso-partecipativo/

http://www.bergamoincomune.it/parco-dei-colli-parco-agricolo-ecologico-e-parco-ovest/

http://www.bergamoincomune.it/bergamo-per-il-parco-ovest-conferenza-stampa-martedi-6-luglio/

http://www.bergamoincomune.it/parco-ovest-2-botta-e-risposta-tra-associazioni-ed-il-comune/

http://www.bergamoincomune.it/osservazioni-al-piano-attuativo-di-edificazione-del-parco-ovest-2/

http://www.bergamoincomune.it/petizione-per-la-tutela-del-parco-ovest-di-bergamo/

http://www.bergamoincomune.it/osservazioni-immediate-al-piano-attuativo-di-edificazione-del-parco-ovest-2/

http://www.bergamoincomune.it/parco-ovest-a-bergamo-e-isolotto-di-ponte-san-pietro-due-aree-di-biodiversita-analoghe/

http://www.bergamoincomune.it/07-02-21-bergamo-partecipazione-della-cittadinanza-o-democrazia-illiberale/

http://www.bergamoincomune.it/26-01-21-sulla-situazione-attuale-dellurbanistica-della-citta-di-bergamo/

http://www.bergamoincomune.it/26-01-21-sugli-ambiti-principali-dellurbanistica-a-bergamo/

http://www.bergamoincomune.it/14-01-21-una-piccola-storia-bergamasca/

Submit a Comment