Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Bergamo in Comune | Novembre 29, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

MONUMENTI ANTIMILITARISTI

MONUMENTI ANTIMILITARISTI

.

Sesta parte

Questa sesta parte la dedichiamo alla PLAZA DE LOS DESAPARECIDOS di Monterrey nel Nuevo Leon in Messico.

.

Il fenomeno dei “Desaparecidos” non è tipico solo dei regimi dittatoriali più violenti, quali il Cile di Pinochet o l’Argentina della “Junta Militar”, ma è presente anche in Paesi che reclamano con forza la propria democrazia, il proprio non allineamento e la propria notevole espansione economica, quale è ad esempio il Messico.

Questi eventi possono anche non avere una origine cosiddetta “politica”, ma possono avere origine in una infinità di cause diverse che spaziano, solo per fare un qualche esempio, dalle guerre di mafia alla violenza domestica.

Quando si arriva in Messico una delle prime cose che si notano è che l’aeroporto è presidiato dalla fanteria di Marina, questo perché ha preso il posto della polizia in alcune città e nei punti più sensibili quali sono gli aeroporti internazionali.

Una decina di anni fa, ai tempi delle cosiddette “guerre tra i Narcos” il governo si è accorto che la polizia di alcune città era talmente corrotta che l’unica soluzione era epurarla in massa e sostituirla con una forza armata.

A Monterrey i Narcos hanno colpito pesante e a tutto oggi la città è presidiata da varie forze pubbliche in assetto più da guerra che da ordine pubblico e, almeno per quanto si è riusciti a vedere, la popolazione gira loro alla larga.

.

La Plaza de los Desaparecidos si trova nel centro storico di Monterrey, davanti, anche se defilata, al Palazzo del Governo del Nuevo Leon.

Al suo centro si trova una vasca (attualmente asciutta per la siccità) su cui si erge un monolite di vetro temperato che doveva rappresentare solo le capacità edificatorie dei nuovi materiali che cominciavano ad essere utilizzati nel 2001 anno della sua inaugurazione.

Il nome ufficiale di questo monumento era la solita vaccata edulcorante e accuratamente priva di ogni significato riconoscibile o riconducibile ad eventi noti: “La transparencia de la vispera – La trasparenza della vigilia”.

Nelle intenzioni di chi lo aveva inaugurato doveva essere un semplice arredo urbano come ce ne sono tanti, basti dire che in precedenza in quel luogo si trovava la statua di un torero, ma poi sono avvenuti alcuni nuovi eventi ed i cittadini di Monterrey si sono letteralmente riappropriati di questo ambito e gli hanno dato un significato molto più presente e vivo.

.

La guerra tra le mafie dei narcotrafficanti di dieci/quindici anni fa ha colpito duramente la città di Monterrey e le persone hanno preso a “sparire” senza che se ne capisse il motivo.

In seguito alcuni “pentiti di mafia” hanno perfino confessato che il rapimento, la violenza e gli omicidi di innocenti erano un semplice metodo con cui i vari “jefe” (capoccia) verificavano la capacità criminale e la fedeltà dei neo-adepti.

Le madri di questi “Desaparecidos” hanno fatto quello che le “Madri di Plaza de Mayo” avevano fatto in precedenza in Argentina, si sono autorganizzate nel gruppo “Fuerzas Unidas por Nuestros Desaparecidos en Nuevo Leòn” e hanno cominciato a ritrovarsi nella piazza davanti al Palazzo del Governo usando questo spazio come punto di ritrovo.

Hanno cominciato a scrivere i nomi degli scomparsi sul monolite, poi sulle pareti in cemento della vasca fino a quando il posto non ha cominciato ad essere decorato anche con “murales”, il più significativo dei quali recita: “PLAZA DE LOS DESAPARECIDOS – Così denominata il 14 gennaio 2014 come strumento di lotta delle madri, dei familiari e degli amici delle Forze Unite per i Nostri Scomparsi nel Nuevo Leòn per tutte le persone scomparse”.

Questa piazza è ora completamente ricoperta di ritratti non solo di “desaparecidos”, ma anche di persone assassinate mentre esercitavano attività civili, di donne su cui è stato perpetrato il femminicidio, o di qualsiasi altra vittima di eventi criminosi più o meno “politici”.

È il luogo dove periodicamente si tengono le assemblee dei parenti ed amici dei “desaparecidos” del nord del Messico.

.

Ma non sprechiamo altre parole, le immagini parlano da sole.

.

Monterrey, 17-X-2022

Marco Brusa

.

http://www.bergamoincomune.it/monumenti-antimilitaristi-5/

http://www.bergamoincomune.it/monumenti-antimilitaristi-4/

http://www.bergamoincomune.it/monumenti-antimilitaristi-3/

http://www.bergamoincomune.it/monumenti-antimilitaristi-2/

http://www.bergamoincomune.it/monumenti-antimilitaristi/

Submit a Comment