Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Bergamo in Comune | Marzo 5, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

EMERGENZA ABITATIVA

EMERGENZA ABITATIVA

.

È PEGGIORATA LA VITA DEGLI INQUILINI DELLE CASE POPOLARI. ANCHE CHI È IN AFFITTO A PREZZI DI LIBERO MERCATO NON STA MEGLIO.

PURTROPPO IL SINDACO DI BERGAMO NON SI PREOCCUPA DEI LORO BISOGNI E NON LI ASCOLTA.

L’Amministrazione comunale organizza una Tavola rotonda sulle politiche abitative ma non invita gli inquilini che abitano la città di Bergamo.

.

PRESIDIO-CONFERENZA STAMPA

Martedì 28 novembre, ore 9:00

Davanti al Municipio (Palafrizzoni)

Piazza Matteotti 27 Bergamo

L’Amministrazione comunale non ha una politica abitativa di sostegno ai ceti popolari che abitano la città di Bergamo ma si impegna quasi esclusivamente nella riqualificazione del centro (Città alta e il centro Piacentiniano) per renderlo attrattivo ai turisti.

La Tavola rotonda organizzata dall’Amministrazione comunale martedi 28 novembre si propone di riflettere a porte chiuse sulle politiche per l’abitare insieme a Banca Cariplo e Ascom (l’associazione degli imprenditori del commercio e del turismo) ma non invita gli inquilini che abitano la città capoluogo. Forse il sindaco vuole privatizzare ulteriormente l’edilizia pubblica o investire nel fallimentare “housing sociale” gestito da fondi immobiliari a canoni di poco inferiori a quelli di mercato ma inacessibili ai ceti popolari?

In questi pochi mesi Mm Spa, a cui è stata affidata la gestione delle case popolari del comune, si è dimostrata totalmente inefficiente creando una situazione di estremo disagio negli inquilini delle case popolari (bollettini in ritardo, manutenzioni dei palazzi ferme, contributi erogati in ritardo, assenza di risposte dagli uffici). Questa inefficienza, sommata al caro-vita, sta provocando una crescita spaventosa delle morosità su canoni e spese.

Anche per gli inquilini in affitto a prezzi di mercato privato (o libero) la situazione è difficilissima. Gli aumentati di affitti, spese condominiali, riscaldamento ed elettricità stanno aumentando le morosità. Nel 2022 le esecuzioni degli sfratti in bergamasca sono cresciuti del 130% rispetto all’anno precedente.

Invece le assegnazioni delle case popolari sono crollate al 8% e le previsioni nel 2023 sono peggiori. Questo nonostante nella città capoluogo tantissime case popolari sono vuote da anni (circa 500).

Le famiglie che abitano i quartieri popolari della città hanno tantissimi problemi ma i loro bisogni non hanno ascolto da chi governa la città.

Per questo abbiamo deciso di organizzare una protesta per chiedere investimenti nell’edilizia pubblica (le case popolari) che sono nel totale abbandono.

.

Bergamo, 23/11/2023

Unione Inquilini

.

In un anno e mezzo l’Unione Europea ha donato a fondo perduto 90 miliardi di dollari all’Ucraina, oltre ai finanziamenti delle singole nazioni. Non c’è da stupirsi che non ci siano più soldi per sanità, istruzione, pensioni e simili…
Fonte: Trebesch et al. (2023) – “The Ukraine Support Tracker” – Kiel WP – Germania

.

L’evasione fiscale in Europa.
Si può constatare come i peggiori, a parte l’Austria, siano i cosiddetti “virtuosi” (Olanda, Germania, Scandinavia, etc.), alcuni dei quali sono pure paradisi fiscali.
C’è qualcosa di molto marcio in coloro che sostengono che si devono fare ulteriori sacrifici.
Fonte: Atlas of the Offshore World, EU Tax Observatory

Submit a Comment