Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Bergamo in Comune | Novembre 29, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

NOTIZIE DALLA RUSSIA SUI LABORATORI BIOLOGICI UCRAINI

NOTIZIE DALLA RUSSIA SUI LABORATORI BIOLOGICI UCRAINI

Da Russia Today, giornale “on line” censurato dalla UE, ma che fino ad oggi si riesce a vedere lo stesso con un banale trucchetto informatico di cui vi abbiamo già raccontato.

A leggere questi articoli, che trovano anche esatta corrispondenza in quelli del Quotidiano del Popolo di Pechino (non censurato), vengono brutti sospetti sul perché sia stata introdotta, con un atto di imperio privo di qualsivoglia base legale, la censura all’interno della UE dai suoi “nominati, ma non eletti” cosiddetti governanti.

Atto completamente antidemocratico e di stampo oligarchico.

Il comando russo che rilascia queste dichiarazioni è lo stesso che ha mandato una unità NBC a Bergamo “dalla Russia con amore” nel 2020.

Oggi, giornata nazionale in memoria delle vittime del CoViD 19, pubblichiamo senza alcun commento la traduzione dell’articolo di Russia Today, la traduzione di un corrispondente articolo cinese del Quotidiano del Popolo di Pechino, una serie di siti internet dove potete trovare (magari con qualche trucchetto informatico) gli originali ed altre notizie “folkloristiche” ed una notiziola “curiosa” relativa ad una ennesima bufala sugli eventi della primavera 2020.

Sia chiaro che non siamo in condizione di esprimere alcuna valutazione sul contenuto di questi articoli e che li pubblichiamo per sola informazione.

Informazione di cui, nell’era delle bufale mediatiche e delle veline dei neo-MinCulPop, esiste un bisogno molto forte.

Bergamo, 18.III.2022

ing. Marco Brusa

.

Da Russia Today di giovedì 17 marzo:

https://www.rt.com/russia/552177-ukraine-biolabs-weapons-military/

La Russia presenta nuove prove dai biolab ucraini finanziati dagli Stati Uniti

Le strutture sostenute dal Pentagono hanno prodotto “componenti di armi biologiche” e hanno cercato di coprirlo, afferma l’esercito russo.

Mosca crede che i laboratori in Ucraina finanziati dalle forze armate statunitensi stessero producendo componenti per armi biologiche, ma che il personale locale fosse tenuto all’oscuro delle loro ricerche, ha detto giovedì un alto generale russo.

Il tenente generale Igor Kirillov, che comanda le forze di protezione Nucleare, Biologica e Chimica (NBC) della Russia, ha presentato documenti e immagini che mostrano perché i militari sono giunti a una tale conclusione.

“Riteniamo che componenti di armi biologiche siano stati prodotti sul territorio dell’Ucraina”, ha affermato Kirillov.

Ha osservato che i documenti che stava presentando “hanno le firme di veri funzionari e sono certificati dai sigilli delle organizzazioni”, per quei giornalisti ed esperti in Occidente che dubitano della loro veridicità.

Un documento, datato 6 marzo 2015, conferma la “partecipazione diretta del Pentagono al finanziamento di progetti biologici militari in Ucraina”, ha affermato Kirillov.

Gli Stati Uniti hanno ufficialmente finanziato i progetti attraverso il Ministero della Salute ucraino, secondo l’Accordo sulle attività biologiche congiunte. Tuttavia, le prove mostrano che i veri destinatari di circa 32 milioni di dollari in fondi sono stati i laboratori del Ministero della Difesa ucraino a Kiev, Odessa, Lvov e Kharkov.

Queste strutture sono state scelte dalla Threat Reduction Administration (DTRA) del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti e dall’appaltatore Black and Veatch, per realizzare il progetto UP-8, volto allo studio dei patogeni della febbre emorragica Crimea-Congo, della leptospirosi e degli hantavirus, disse Kirillov, indicando una diapositiva con la richiesta del Pentagono.

“Dal nostro punto di vista, l’interesse dei biologi militari statunitensi è dovuto al fatto che questi agenti patogeni hanno focolai naturali sia in Ucraina che in Russia e il loro uso può essere mascherato da focolai di malattie naturali”, ha affermato il generale.

Secondo le prove, i laboratori hanno isolato tre agenti patogeni batterici (che causano peste, brucellosi e leptospirosi) e sei famiglie di virus, inclusi i coronavirus, tutti resistenti ai farmaci e si sono diffusi rapidamente dagli animali all’uomo. Numerosi documenti hanno confermato i campioni prelevati in Ucraina in altri paesi: Georgia, Germania e Regno Unito.

Kirillov ha mostrato documenti ufficiali che confermano il trasferimento di 5.000 campioni di siero sanguigno prelevati da cittadini ucraini al centro Richard Lugar sostenuto dal Pentagono a Tbilisi, in Georgia. Altri 773 test biologici sono stati trasferiti nel Regno Unito, mentre è stato firmato un accordo per il trasferimento di “quantità illimitate” di materiali infettivi al Friedrich Loeffler Institute, il principale centro tedesco per le malattie degli animali.

Tuttavia, l’analisi delle prove ottenute suggerisce che gli specialisti ucraini non erano consapevoli dei potenziali rischi del trasferimento di questi materiali e potrebbero essere stati tenuti all’oscuro sul vero obiettivo della ricerca in corso, ha osservato Kirillov.

I documenti del progetto P-781, uno studio sui modi di trasmettere malattie agli esseri umani attraverso i pipistrelli, hanno mostrato che è stato condotto dal laboratorio di Kharkov e dal Centro Lugar in Georgia, ma l’Ucraina ha ricevuto la maggior parte della sovvenzione di 1,6 milioni di dollari per il progetto.

Kirillov ha affermato che la ricerca “sistematica” in questo settore è stata condotta dal 2009, sotto la supervisione di specialisti statunitensi, facendo riferimento ai progetti P-382, P-444 e P-568.

Come una delle persone chiave coinvolte, Kirillov ha nominato Joanna Wintrol a capo dell’ufficio DTRA presso l’ambasciata degli Stati Uniti a Kiev.

“Forse vale la pena parlare con lei, signori giornalisti?” Egli ha detto.

Wintrol ha lasciato Kiev nell’agosto 2020. Nella sua intervista d’addio, ha insistito che nessuno scienziato statunitense lavorasse nei biolab ucraini e ha accusato la Russia di diffondere “informazioni false” sul programma.

Kirillov ha indicato epidemie di massa di influenza aviaria in Russia e nell’UE nel 2021, causando miliardi di danni, mentre l’Istituto di medicina veterinaria di Kharkov stava studiando gli uccelli selvatici come vettori di trasmissione e valutando le condizioni in cui la diffusione potrebbe causare danni economici e insicurezza alimentare. Le prove ora mostrano che l’istituto ha raccolto ceppi di influenza aviaria in grado di saltare specie, ha detto Kirillov, chiedendo un’indagine internazionale sulla questione.

Alcuni dei documenti nel laboratorio di Kherson sembrano mancare e potrebbero essere stati distrutti, ha detto Kirillov, suggerendo che fosse correlato allo scoppio nel 2018 di una malattia parassitaria trasmessa dalle zanzare in quella regione e a un possibile insabbiamento.

Nel febbraio di quell’anno sono stati rilevati quattro casi di dirofilariosi, che non è tipico dei cicli di vita delle zanzare, ha detto il generale. I rappresentanti del Pentagono hanno visitato gli ospedali locali ad aprile, raccogliendo cartelle cliniche e ricevendo informazioni sull’indagine epidemiologica. Tuttavia, “nessuna prova documentale relativa a questo focolaio è stata trovata nel laboratorio di Kherson”, portando l’esercito russo a credere che “l’urgenza di distruggere tali prove documentali è spiegata dal desiderio di impedirne l’accesso da parte di specialisti russi”.

C’è stato anche un focolaio di tubercolosi resistente ai farmaci nel 2018, tra i cittadini delle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk, con 70 casi rilevati solo nel villaggio di Pesky – in prima linea con le truppe ucraine – da solo.

“Questo potrebbe indicare un’infezione deliberata o una fuoriuscita accidentale dell’agente patogeno da uno dei laboratori biologici situati nel territorio dell’Ucraina”, ha affermato Kirillov.

Il generale russo ha sollevato la lunga storia della ricerca biologica vietata negli Stati Uniti in altri paesi, notando come esempio che nel 2010 Washington si è scusata per gli esperimenti sulla sifilide in Guatemala.

“Continueremo a esaminare le prove e informare la comunità globale sulle attività illegali del Pentagono e di altre agenzie governative statunitensi in Ucraina”, ha affermato Kirillov.

.

Da Global News (versione in inglese del Quotidiano del Popolo di Pechino) di martedì 14 marzo:

https://www.globaltimes.cn/page/202203/1254843.shtml

Il Ministero degli Esteri cinese solleva sei domande chiave sui laboratori biologici statunitensi in Ucraina, chiedendo la verità.

Lunedì alla conferenza stampa di routine del Ministero degli Esteri cinese, il portavoce del ministero ha confutato le risposte incoerenti e imperfette degli Stati Uniti riguardo ai suoi laboratori biologici in Ucraina, sollecitando un completo chiarimento delle sue attività biomilitari all’interno e all’esterno dei suoi confini.

Quando un giornalista della BBC ha chiesto se le affermazioni degli Stati Uniti sembrino suggerire che la loro ricerca segreta sui virus in Ucraina non abbia nulla a che fare con l’esercito, Zhao Lijian, portavoce del Ministero, ha sottolineato he le risposte degli Stati Uniti su questo argomento finora sono state contraddittorie e confuse.

In base a un accordo del 2005 tra USA ed Ucraina, i rappresentanti del Dipartimento della Difesa degli USA sono autorizzati a partecipare a tutte le attività delle strutture ucraine e all’Ucraina è vietato rilasciare informazioni che gli Stati Uniti ritengano “sensibili”.

Secondo la documentazione presentata dagli USA alla riunione della Biological Weapons Convention (Convenzione sulle Armi Biologiche – BWC) del 2021, gli Stati Uniti hanno ventisei laboratori e altre strutture cooperative in Ucraina.

“Non possiamo fare a meno di chiederci: gli USA hanno inviato squadre in Ucraina o no? Qual è esattamente lo scopo delle loro attività? Quante strutture collaborative ci sono? Quali informazioni sensibili nel campo della salute pubblica non possono essere divulgate? L’Ucraina sa cosa stanno facendo gli USA in Ucraina?”. Ha chiesto Zhao.

Le informazioni rese pubbliche mostrano che decine di laboratori biologici in Ucraina sono stati gestiti per ordine del Dipartimento della Difesa degli USA, che gli Stati Uniti hanno investito più di 200 milioni di dollari in queste attività di laboratorio e che la ricerca statunitense mirava a stabilire meccanismi per la diffusione segreta di patogeni virali mortali.

Funzionari russi hanno affermato che la Russia ha trovato più di trenta laboratori biologici affiliati agli Stati Uniti sul territorio dell’Ucraina e che gli elementi pertinenti sono stati urgentemente distrutti, ma sono state trovate tracce di peste, antrace e altri agenti patogeni.

Mentre gli USA inizialmente hanno definito come “false” le informazioni sui loro laboratori di guerra biologica in Ucraina, l’8 marzo il sottosegretario di Stato per gli affari politici Victoria Nuland ha ammesso l’esistenza di “strutture di ricerca biologica” finanziate dagli Stati Uniti nel paese.

“Se le informazioni rilasciate dagli USA stessi sono incoerenti e piene di contraddizioni, come può la comunità internazionale credere che gli Stati Uniti stiano adempiendo ai propri obblighi BWC?” Ha chiesto Zhao.

Gli USA sono l’unico paese che si oppone all’istituzione di un meccanismo di verifica per la BWC. Allo stesso tempo, per decenni gli Stati Uniti hanno accusato altri paesi di non aver rispettato il trattato e persino sanzionato e usato la forza contro alcuni di questi.

“Quanto riguarda gli USA elude ogni ispezione, il che è un tipico esempio di doppio standard applicato dagli Stati Uniti”, ha detto Zhao.

Il portavoce ha esortato gli USA a fornire un completo chiarimento sulle loro attività biomilitari all’interno e all’esterno dei loro confini in modo responsabile e a smettere di opporsi all’istituzione di un meccanismo di verifica per la Convenzione sulle armi biologiche; questo aiuterebbe a ripristinare la fiducia della comunità internazionale nei confronti degli Stati Uniti e dei loro obblighi internazionali; inoltre contribuirebbe anche ad aumentare il livello di biosicurezza globale.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha “raccomandato vivamente” al Ministero della Salute ucraino di distruggere in sicurezza “agenti patogeni ad alto rischio” che potrebbero essere ospitati all’interno dei laboratori di salute pubblica del paese al fine di prevenire “eventuali fuoriuscite”.

.

https://www.rt.com/russia/551617-bat-coronavirus-us-funded-labs-ukraine/

https://www.rt.com/russia/552128-ukraine-biolabs-documents-kharkov/

https://www.lombardianotizie.online/coronavirus-russia/

https://www.lombardianotizie.online/missione-russa-bergamo/

https://www.bergamonews.it/2022/03/05/missione-russa-a-bergamo-durante-il-covid-gori-aiuto-propaganda-o-intelligence/499299/

https://bergamo.corriere.it/notizie/cronaca/22_marzo_05/giorgio-gori-aiuti-russia-bergamo-generosita-propaganda-o-intelligence-5aa5eefe-9c9b-11ec-9be1-33eb29778323.shtml

https://www.lavocedinewyork.com/news/primo-piano/2020/03/29/dalla-russia-con-amore-anti-coronavirus-per-litalia-gia-benvenuto-a-chiunque-ci-aiuta/

https://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/dalla-russia-con-amore-nel-team-di-medici-destinato-a-bergamo-anche-militari-russi-esperti-in-guerra-batteriologica_16573710-202002a.shtml

http://www.bergamoincomune.it/24-04-20-covid-i-dubbi-sullepidemia/

.

Da ultimo vi inviamo, solo come curiosità, la traduzione ed il sito italiano da cui abbiamo appreso la faccenda di un volantino “on line” sloveno del 24 febbraio in cui la drammatica foto dei camion militari che escono carichi di bare dal cimitero di Bergamo viene indicata rappresentare una colonna russa che invade l’Ucraina.

Ne girano di bufale sui cosiddetti “socials”!…

Ruski predsednik Putin je danes ukrajinsko vojsko pozval, naj prezvame oblast v kijevu ter vrze z oblasti predsedni.
Maribor 24 febr.
Putin ukrajinsko vojsko pozisa naj prevzame Kijev in  zrusi Zelenskeva.
Ovaj Slovenkj medij se koristi fotkamo koje su se koristile i za vrijeme korone i koje su i tada bile Fake a i sada jer se ovaj put povezuju sa Ukrajinom.
.
Oggi il presidente russo Putin ha invitato l’esercito ucraino a prendere il potere a Kiev e rovesciare il presidente.
Maribor 24 febbraio
Putin chiede all’esercito ucraino di prendere il controllo di Kiev e rovesciare Zelenskeva.
Questo media sloveno utilizza foto che sono state utilizzate durante il coronavirus e che erano false allora come questa volta in cui sono collegate all’Ucraina.
.

https://www.viaggrego.net/2022/03/guerra-ucraina-e-fake-news-riciclate.html?m=1

Submit a Comment