Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Bergamo in Comune | Giugno 22, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

NOTIZIE DA OLTRE-CORTINA – 02

NOTIZIE DA OLTRE-CORTINA – 02

.

https://t.me/AussieCossack/10938

La compagna Aida Touma-Suleiman, cittadina araba di Israele, parlamentare di Hadash, coalizione politica di sinistra formata dal Partito Comunista Israeliano e da altri gruppi, è stata buttata fuori senza troppi complimenti dal Parlamento israeliano per almeno due mesi per avere parlato contro la guerra e criticato le azioni dell’esercito israeliano a Gaza.

Ha promesso di continuare a parlare sulle sue piattaforme nonostante la sospensione.

.

https://www.haaretz.com/israel-news/2023-11-18/ty-article/.premium/hostages-families-march-reaches-jerusalem-rally-in-front-of-pm-netanyahus-office/0000018b-e326-d867-abab-f7a628140000

La marcia delle famiglie degli ostaggi raggiunge Gerusalemme, manifestazione davanti all’ufficio del premier Netanyahu.

Circa diecimila manifestanti sono entrati nella capitale, in vista di un’altra manifestazione che si terrà a Tel Aviv.

Le famiglie incontreranno in seguito tre membri del gabinetto di guerra israeliano, mentre il primo ministro Benjamin Netanyahu non ha ancora accettato il loro invito.

Durante tutto il percorso della marcia, la folla si è accalcata agli incroci e alle strade per esprimere sostegno alle famiglie.

Venerdì, decine di migliaia di persone si sono unite ai manifestanti, creando un corteo che ricorda la marcia di protesta contro il golpe giudiziario del governo Netanyahu.

.

https://t.me/heilukraine1959/7079

Il quotidiano israeliano Haaretz ha pubblicato che si è scoperto che alcune delle vittime tra i partecipanti del Rave festival musicale Nova non sono state uccise dai militanti di Hamas, ma da un elicottero dell’esercito israeliano il cui equipaggio ha sbagliato la scelta degli obiettivi.

Il cosiddetto “fuoco amico” si verifica piuttosto spesso in guerra e, nella confusione delle prime ore dell’attacco di Hamas, gli Israeliani non sono riusciti a capire con precisione dove si trovavano i militanti di Hamas.

Inizialmente i militanti palestinesi non sapevano nemmeno dell’esistenza del festival musicale.

Se fosse stato l’obiettivo principale dell’attacco, molto probabilmente ci sarebbero state ancora più vittime.

.

https://www.haaretz.com/israel-news/2023-11-18/ty-article/.premium/israeli-security-establishment-hamas-likely-didnt-have-prior-knowledge-of-nova-festival/0000018b-e2ee-d168-a3ef-f7fe8ca20000

Sicurezza israeliana: Hamas probabilmente non era a conoscenza del Nova Rave Festival.

Alti funzionari della sicurezza israeliana ritengono che Hamas abbia scoperto il festival musicale Nova attraverso droni o solo da coloro che volavano con i superleggeri.

364 persone sono state uccise durante il festival.

Secondo una fonte della polizia israeliana, l’indagine indica che un elicottero da combattimento dell’esercito israeliano è arrivato sulla scena e ha sparato contro i terroristi, però tutto indica che abbia colpito anche alcuni partecipanti al festival.

.

https://www.haaretz.com/israel-news/twilight-zone/2023-11-18/ty-article-magazine/.highlight/population-transfer-under-cover-of-war-a-visit-to-the-forsaken-land-of-settler-militias/0000018b-df65-dffa-adef-ff6577300000

Un “trasferimento di popolazione” (sic) sotto la copertura della guerra: una visita alla terra abbandonata delle milizie dei coloni

Dall’inizio della guerra, i residenti di sedici comunità di pastori palestinesi sono stati costretti a lasciare i loro villaggi dai coloni.

Le colline a sud di Hebron sono ora governate di fatto da squadre di difesa locali, composte in molti casi da coloni violenti in uniforme che stanno attuando un “trasferimento di popolazione” (NdR: eufemismo per pulizia etnica).

 Mentre scendevamo con difficoltà lungo la strada, spostando grandi pietre piazzate dai coloni sulla strada, abbiamo visto due figure intimidatorie che si dirigevano verso la nostra auto.

Uno indossava un’uniforme delle Forze di Difesa Israeliane, era armato di mitra e aveva lunghe ciocche ai lati delle orecchie; l’altro era vestito in abiti civili.

I Palestinesi che ci accompagnavano erano visibilmente spaventati.

Non c’è mai stata tanta paura dei coloni come ora qui.

Il colono con la maglietta è saltato sul cofano dell’auto e ci ha sbarrato la strada con il suo corpo.

Ha tenuto il cellulare vicino a noi per scattare foto in modo minaccioso e poi ha spinto altre pietre sulla strada con il piede in modo che non potessimo proseguire.

Il suo amico armato e in uniforme ci ha chiesto cosa stessimo facendo lì e ci ha chiesto di mostrare i nostri documenti.

Stavamo tornando da una visita a una delle ultime comunità di pastori palestinesi che non è ancora fuggita dalla regione, Khirbet Al-Tiran, a sud di Dahiriya, nelle colline a sud di Hebron.

La notte prima del nostro arrivo, i suoi abitanti hanno ricevuto una minaccia, consegnata di persona, che chiedeva loro di lasciare il loro villaggio entro 24 ore, altrimenti sarebbero stati uccisi.

Con la copertura della guerra, i coloni sono diventati più violenti che mai.

Dalle colline a sud di Hebron ora ci sono 149 nuove famiglie che sono scappate per salvarsi la vita, che non potranno mai più tornare nei loro villaggi.

.

https://t.me/channelredline/14417

Gli Houthi dello Yemen abbordano la porta-container israeliana Galaxy Leader.

.

https://t.me/channelredline/14427

Un bulldozer blindato israeliano rimuove il manto stradale a Jenin in Cisgiordania.

Questo è stato fatto con abbondanza anche a Gaza; in questo modo si eliminano eventuali trappole esplosive, si impedisce il movimento a gruppi motorizzati e si ostacola la corsa a piedi.

Ovviamente questo non fa assolutamente bene alla città e alla vita civile dei residenti.

.

https://t.me/channelredline/14538

Il generale Tamir Yadai, comandante della 286esima brigata dell’esercito israeliano, è rimasto ucciso a Beit Lahia, nella Striscia di Gaza.

.

https://t.me/channelredline/14543

il KAZ Trophy (sic) è un sistema di protezione attivo montato sui Merkavà israeliani.

Rileva un colpo di bazooka in arrivo e gli spara contro una raffica di sub munizioni e l’esplosione avviene a distanza estremamente ravvicinata per cui, come si è visto spesso in video divulgati da Hamas, chi ha sparato crede di avere davvero colpito il carro.

È a colpo singolo, per cui il carro deve comunque essere ritirato dal combattimento per ricaricarlo.

È inefficace contro gli anticarro di ultima generazione, tipo i Javelin NATO forniti all’Ucraina e da questa ad Hamas, che colpiscono dall’alto; per cui anche alcuni Merkavà sono stati provvisti di “tenda” superiore metallica di protezione come i tanto sbeffeggiati carri armati russi.

.

https://t.me/AussieCossack/11030

Le forze armate della Giordania si stanno concentrando al confine con Israele.

.

https://t.me/donbassitalia/18953

Questo tizio ha vinto le elezioni in Argentina…

.

http://www.bergamoincomune.it/notizie-da-oltre-cortina-01/

Submit a Comment