Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Bergamo in Comune | Luglio 23, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

DOPO LA FIGURACCIA DEL 25 APRILE A SERIATE

DOPO LA FIGURACCIA DEL 25 APRILE A SERIATE

.

SINISTRA PER UN’ALTRA SERIATE

Gruppo Consiliare – Via Marconi n. 40 – Seriate

Mozione presentata in Consiglio Comunale che verrà discussa martedì 6 giugno

.

 All’attenzione del Presidente del Consiglio Comunale Lorenzo Panseri

.

Oggetto: MOZIONE DI CENSURA DEL COMPORTAMENTO DEL SINDACO PER LA RICORRENZA DEL 25 APRILE

Io sottoscritto Marco Sironi, capogruppo di “Sinistra per un’Altra Seriate”, presento la seguente mozione:

.

Il Consiglio Comunale di Seriate preso atto che  il Sindaco, con motivazioni pretestuose, ha deciso di  negare la parola all’Associazione Partigiani d’Italia (Anpi) alla commemorazione del 25 Aprile nella nostra città;

.

.

Considerato che:

-IL comportamento del Primo Cittadino, che ha giurato fedeltà alla nostra Costituzione di cui l’antifascismo è radice fondante, è un atto gravissimo in quanto l’Anpi è una associazione combattentistica, nonché ente morale, fondata da Partigiane e Partigiani di allora e antifascisti di oggi che da sempre tiene viva la memoria e i valori della Resistenza su cui è nata la nostra Repubblica;

–  tutti/e le rappresentanti dell’Anpi il 25 Aprile parlano dai palchi delle città e paesi di tutta Italia compresa la città di Bergamo;

–  le motivazioni del Sindaco lasciano trasparire un pregiudizio negativo verso il contributo fondamentale dato dal movimento resistenziale alla liberazione del Paese dalla barbarie nazifascista;

– che il 25 Aprile non è una ricorrenza qualsiasi ma è il giorno in cui si celebra la vittoria della democrazia sul nazifascismo e la liberazione dell’Italia da un regime sanguinario durato più di un ventennio;

– che quindi il valore dell’antifascismo è intrinseco a questa ricorrenza che è festa nazionale dal 1946;

– che l’intervento della presidentessa dell’Anpi di Seriate voleva ricordare i fatti resistenziali avvenuti nella nostra città il 27 E 28 aprile 1945, che altrimenti rischiano di finire nell’oblio.

– che tale comportamento del Sindaco è stato ripreso e stigmatizzato da gran parte della stampa locale e nazionale;

.

Tutto ciò premesso il Consiglio Comunale:

– censura il comportamento del Sindaco e dell’Amministrazione Comunale;

Impegna il Sindaco e la Giunta Comunale a celebrare, dal prossimo anno, nel modo appropriato il 25 Aprile come festa di liberazione dal nazifascismo e rendere omaggio ai tanti caduti partigiani/e, patrioti/e antifascisti/e con il contributo indispensabile dell’Anpi quale testimone, custode dei fatti avvenuti,

e a far suonare dalla banda “Bella Ciao”, riconosciuta universalmente come la canzone della Resistenza.

.

Cordiali salutI

Il Consigliere Comunale Marco Sironi

Submit a Comment